Attualità

E-sigaretti: La Lega polmonare non raccomanda l’utilizzo

Posizione della Lega polmonare svizzera sulle e-sigarette

 

 

  • La Lega polmonare s’impegna per la tutela della salute dei polmoni e delle vie respiratorie. Poiché gli effetti sulla salute delle e-sigarette non sono ancora stati sottoposti a sufficiente ricerca scientifica, la Lega polmonare sconsiglia il consumo di sigarette elettroniche.
  • Al fine di evitare il consumo di e-sigarette da parte di bambini e giovani, il prodotto e la sua diffusione devono essere disciplinati dalla legge sui prodotti del tabacco (divieto di pubblicità, di sponsorizzazione e di promozione, limitazioni di vendita ai minorenni). La Lega polmonare teme che le sigarette elettroniche facilitino l’accesso al fumo da parte dei minorenni.
  • Per garantire la trasparenza sui componenti dei liquidi di ricarica delle e-sigarette, la Lega polmonare richiede che essi vengano dichiarati in modo completo. Deve inoltre essere garantita la sicurezza del prodotto durante il suo utilizzo.
  • Poiché gli effetti sulla salute delle e-sigarette su terzi (cosiddetta «vaporizzazione passiva») non sono stati analizzati in modo sufficiente, sotto il profilo della protezione contro il fumo passivo le e-sigarette devono essere equiparate alle sigarette tradizionali.
  • È prematuro affermare che le e-sigarette siano uno strumento indicato per smettere di fumare. Data la mancanza di conclusioni scientifiche univoche a questo riguardo, al momento attuale la Lega polmonare non può raccomandare l’utilizzo delle e-sigarette come strumento per smettere di fumare.  

Cos’è una e-sigaretta?

La posizione completa della Lega polmonare sulle e-sigarette.