Questo sito utilizza cookies. Per saperne di più leggi le avvertenze legali.

Accettare

Shop delle pubblicazioni

Ricerca in base a parole chiave o argomenti

60 pubblicazioni trovate , Pubblicazioni 1 - 10

Foglio informativo FAQ radon

Dopo il fumo, il radon è la seconda causa più frequente di cancro del polmone in Europa. Questo gas nobile causa, infatti, quasi il 10% dei casi di tumore polmonare in Europa. Fuoriuscendo dal suolo attraverso rivesti-menti di edifici permeabili, il radon può infiltrarsi negli spazi interni e attraverso le vie respiratorie arrivare ai polmoni. Qui, i prodotti di decadimento radioattivo del radon causano un’esposizione locale dei tessuti alle radiazioni, esposizione che può provocare il cancro del polmone.

 

Foglio informativo FAQ polveri fini

L’aria che respiriamo contiene particelle di infime dimensioni. A ogni inspirazione queste polveri fini penetrano nelle vie respiratorie. Più le particelle sono piccole, più si addentrano profondamente nei polmoni. L’aria inquinata da polveri fini sollecita eccessivamente la capacità autopulente delle vie respiratorie e può causare malattie.

 

Foglio informativo FAQ monossido di carbonio

Il monossido di carbonio è un veleno pericoloso per la respirazione, poiché viene facilmente assorbito attraverso i polmoni. In Svizzera, questo pericolo è ormai quasi scongiurato. Ciò è dovuto principalmente a prescrizioni più severe nei confronti degli impianti industriali e degli autoveicoli (catalizzatori).

 

Foglio informativo FAQ nanoparticelle

Sono denominate nanoparticelle tutte quelle di dimensioni inferiori ai 100 nanometri, ossia il cui diametro è meno di un millesimo di quello dei capelli umani. Le nanoparticelle sintetiche sono materiali di questo ordine di grandezza che vengono fabbricati per scopi ben precisi.

 

Foglio informativo FAQ ozono

L’ozono è un gas irritante che viene prodotto soprattutto quando splende il sole. Perciò, le giornate più calde dell’anno si caratterizzano per l’elevato inquinamento da ozono. A concentrazioni eccessive questo gas può causare disturbi acuti. Ci si può proteggere evitando le attività all’aria aperta nelle ore più calde della giornata.

 

Foglio informativo FAQ diossido di zolfo

Il diossido di zolfo è un gas molto tossico. Sul territorio svizzero le emissioni sono diminuite negli ultimi decenni grazie a prescrizioni legali più severe (ad esempio uso di carburanti e oli combustibili poveri in zolfo) fino a raggiungere livelli non problematici.

Foglio informativo FAQ ossidi d’azoto

Gli ossidi d’azoto sono generati dalla combustione di carburanti e combustibili. Sono di per sé pericolosi per la salute e inoltre fungono da precursori di altri inquinanti atmosferici quali l’ozono e le polveri fini secondarie. NO e NO2 vengono spesso raggruppati sotto la denominazione NOx.

 

Foglio informativo FAQ COV (composti organici volatili)

I COV sono presenti tanto nell’atmosfera quanto nell’aria all’interno degli edifici. In quest’ultima, derivano soprattutto da solventi e detergenti. I COV, assieme agli ossidi d’azoto, sono importanti precursori dell’ozono troposferico, generato per reazione indotta dall’irradiazione solare.

 

vivo primavera 2019


Un sonno riposante è essenziale per la salute
È normale che con l’età la durata del sonno si riduca e ci si svegli più spesso.
Se tuttavia il sonno non dà più riposo, ciò compromette la qualità di vita.
 

 

vivo autonno 2018


«Poteva capitare anche a me»
Erika Steiner assiste suo marito malato, fin dove può.