Questo sito utilizza cookies. Per saperne di più leggi le avvertenze legali.

Accettare

Fumo passivo

La percentuale di non fumatori esposti al fumo passivo per almeno un'ora al giorno era del 16% prima dell'introduzione della legge federale concernente la protezione contro il fumo passivo (2007) e si è attestata da allora al 6% (2017). La fascia di età più giovane tra i 15 e i 24 anni è ancora la più esposta al fumo passivo (16%). Le cifre sono tratte dall'indagine sulla salute in Svizzera 2017.
 

Il fumo passivo costituisce un notevole rischio per la salute perché vengono inalate fondamentalmente le stesse sostanze tossiche e cancerogene del fumo attivo. Gli studi del Centro tedesco per la ricerca sul cancro, ad esempio, dimostrano che il fumo passivo è dannoso per la salute. Non esistono limiti al di sotto dei quali il fumo passivo non sia nocivo. Uno studio dell’organizzazione mondiale della sanità OMS, pubblicato nel novembre 2010, giunge alla conclusione che ogni anno nel mondo muoiono 600'000 persone per le conseguenze del fumo passivo.

La protezione passiva dal fumo nei ristoranti è regolata in modo diverso da cantone a cantone.


Aumento del rischio di cancro

Il fumo passivo può provocare il cancro ai polmoni, alla laringe e alla faringe. Le non fumatrici giovani in età, esposte al fumo passivo, sono soggette anche a un rischio di cancro al seno elevato.
 

Malattie delle vie respiratorie

Il fumo passivo può provocare malattie croniche delle vie respiratorie come la BPCO (bronco pneumopatia cronica ostruttiva) e disturbi come tosse, espettorazione, fiato corto e respirazione sibilante. Il rischio di sviluppare la bronchite cronica o l'asma le persone che non fumano diventa tanto maggiore, quanto più a lungo sono esposte al fumo di tabacco altrui.
 

Aumento del rischio d’infarto cardiaco

L’inalazione del fumo di tabacco altrui aumenta anche il rischio di malattie del sistema cardiocircolatorio. Numerosi studi stranieri documentano una diminuzione degli infarti cardiaci già pochi mesi dopo l'introduzione da parte del legislatore di divieti di fumo in luoghi pubblici e sul luogo di lavoro. Anche uno Studio dell’ospedale cantonale dei Grigioni evidenzia che nei primi due anni successivi all’entrata in vigore del regime che prevede gastronomie senza fumo nel cantone dei Grigioni si è registrata una riduzione del 22% dei ricoveri ospedalieri per infarti cardiaci. La riduzione è stata particolarmente rilevante per i non fumatori/le non fumatrici.
 

Rischi per la salute dei bambini

L’organismo infantile non è ancora completamente sviluppato ed è più sensibile agli effetti del fumo da tabacco rispetto a quello degli adulti. I bambini di genitori fumatori soffrono più spesso di malattie acute e croniche delle vie respiratorie come tosse, espettorazione, respirazione sibilante e affanno e hanno più spesso otiti medie rispetto a quelli di genitori che non fumano. Nei bambini che soffrono d’asma la condizione viene aggravata dal fumo passivo.
 

Il fumo passivo durante la gravidanza

Le donne che inalano il fumo di tabacco altrui durante la gravidanza possono partorire figli di dimensioni più piccole alla nascita e dalla circonferenza cranica e peso corporeo ridotti. Inoltre, questi neonati corrono un rischio maggiore di malformazioni congenite.


Ulteriori informazioni sulle conseguenze del fumo passivo sulla salute.

Fumo dei vicini

l fumo di tabacco è il più importante inquinamento dell'aria interna. Il fumo di tabacco degli appartamenti vicini causa anche situazioni spiacevoli nelle abitazioni private.

Il Lungenliga ha scritto in una lettera informativa come procedere in caso di conflitto.

La fondazione pro aere offre assistenza legale se necessario.