Questo sito utilizza cookies. Per saperne di più leggi le avvertenze legali.

Accettare

Fumo passivo

La percentuale di non fumatori esposti al fumo passivo per almeno un'ora al giorno era del 16% prima dell'introduzione della legge federale concernente la protezione contro il fumo passivo (2007) e si è attestata da allora al 6% (2017). La fascia di età più giovane tra i 15 e i 24 anni è ancora la più esposta al fumo passivo (16%). Le cifre sono tratte dall'indagine sulla salute in Svizzera 2017.
 

Il fumo passivo costituisce un notevole rischio per la salute perché vengono inalate fondamentalmente le stesse sostanze tossiche e cancerogene del fumo attivo. I danni alla salute del fumo passivo sono documentati da numerosi studi – tra cui lo studio svizzero SAPALDIA – e diversi Studi del Centro tedesco per la ricerca sul cancro. Non esistono limiti al di sotto dei quali il fumo passivo non sia nocivo. Uno studio dell’organizzazione mondiale della sanità OMS, pubblicato nel novembre 2010, giunge alla conclusione che ogni anno nel mondo muoiono 600'000 persone per le conseguenze del fumo passivo.
 

Aumento del rischio di cancro

Il fumo passivo può provocare il cancro ai polmoni, alla laringe e alla faringe. Le non fumatrici giovani in età, esposte al fumo passivo, sono soggette anche a un rischio di cancro al seno elevato.
 

Malattie delle vie respiratorie

Il fumo passivo può provocare malattie croniche delle vie respiratorie come la BPCO (bronco pneumopatia cronica ostruttiva) e disturbi come tosse, espettorazione, fiato corto e respirazione sibilante. Il rischio di sviluppare la bronchite cronica o l'asma le persone che non fumano diventa tanto maggiore, quanto più a lungo sono esposte al fumo di tabacco altrui.
 

Aumento del rischio d’infarto cardiaco

L’inalazione del fumo di tabacco altrui aumenta anche il rischio di malattie del sistema cardiocircolatorio. Numerosi studi stranieri documentano una diminuzione degli infarti cardiaci già pochi mesi dopo l'introduzione da parte del legislatore di divieti di fumo in luoghi pubblici e sul luogo di lavoro. Anche uno Studio dell’ospedale cantonale dei Grigioni evidenzia che nei primi due anni successivi all’entrata in vigore del regime che prevede gastronomie senza fumo nel cantone dei Grigioni si è registrata una riduzione del 22% dei ricoveri ospedalieri per infarti cardiaci. La riduzione è stata particolarmente rilevante per i non fumatori/le non fumatrici.
 

Rischi per la salute dei bambini

L’organismo infantile non è ancora completamente sviluppato ed è più sensibile agli effetti del fumo da tabacco rispetto a quello degli adulti. I bambini di genitori fumatori soffrono più spesso di malattie acute e croniche delle vie respiratorie come tosse, espettorazione, respirazione sibilante e affanno e hanno più spesso otiti medie rispetto a quelli di genitori che non fumano. Nei bambini che soffrono d’asma la condizione viene aggravata dal fumo passivo.
 

Il fumo passivo durante la gravidanza

Le donne che inalano il fumo di tabacco altrui durante la gravidanza possono partorire figli di dimensioni più piccole alla nascita e dalla circonferenza cranica e peso corporeo ridotti. Inoltre, questi neonati corrono un rischio maggiore di malformazioni congenite.

 

Maggiore rischio di morte improvvisa del lattante

L'esposizione al fumo passivo del lattante aumenta il rischio della sua morte improvvisa. Se la madre fuma dopo il parto, il rischio aumenta di oltre tre volte. Se la madre non fuma ma a farlo è un altro membro della famiglia, come ad es. il padre, il rischio è quasi il 50% superiore a quello di un lattante non esposto. Risulta però che sulla morte improvvisa del lattante incida più significativamente l’esposizione prenatale al tabacco provocata dal fumo della madre rispetto a quella postnatale del fumo passivo.

 

Ulteriori informazioni sulle conseguenze del fumo passivo sulla salute.

 

* I dati su questa pagina provengono per la maggior parte dalle pubblicazioni del Centro tedesco per la ricerca sul cancro,e in particolare dalla pubblicazione «Protezione della famiglia contro il fumo di tabacco» (in tedesco).

Il fumo passivo causa costi sanitari elevati. Solo negli spazi chiusi accessibili al pubblico e sul posto di lavoro, il fumo passivo provoca ogni anno a livello nazionale la perdita di 3000 anni di vita, 70.000 giorni supplementari di ricovero ospedaliero e quindi costi sanitari per almeno CHF 420 milioni.

Vi invitiamo a leggere il nostro foglio informativo "I costi sanitari del fumo passivo" (in francese) o anche lo Studio dettagliato (in tedesco) dell’Istituto tropicale e di salute pubblica svizzero di Basilea.

Luoghi di lavoro senza fumo 

Dal 1° maggio 2010 è in vigore la Legge federale concernente la protezione contro il fumo passivo. La Legge federale dichiara che il fumo è proibito negli spazi chiusi che sono accessibili al pubblico o che sono adibiti a luogo di lavoro per più persone. La legge federale considera luoghi adibiti a luogo di lavoro per più persone tutti quei luoghi in cui più lavoratori e lavoratrici devono trattenersi per lo svolgimento della loro attività lavorativa in modo continuativo o temporaneo (inclusi sala riunioni, caffetteria, corridoi ecc.). I cantoni sono competenti per l’esecuzione e per il perseguimento penale e possono anche emanare prescrizioni più severe.

Vi invitiamo a consultare le informazioni sui regolamenti in vigore presso i luoghi di lavoro e su come sia possibile intervenire quando sul posto di lavoro si continua a fumare malgrado il divieto.

Allestimento di sale fumatori sul luogo di lavoro

La Legge federale concernente la protezione contro il fumo passivo stabilisce le condizioni per l’allestimento di sale fumatori separate (cosiddetti fumoir). Tali condizioni sono reperibili sul sito web dell’Ufficio federale della sanità pubblica.

 

 

Personale dei servizi e cure a domicilio

Il personale che lavora a domicilio è sottomesso alle regole della legge federale concernente la protezione contro il fumo passivo. Per esempio, dalla clientela fumatrice si può esigere di astenersi dal fumare quando è presente il personale dei servizi e cure a domincilio. Le raccomandazioni della Lega polmonare servono a proteggere il personale della Spitex a proteggersi contro il fumo passivo.

Nel settore della ristorazione la Legge federale concernente la protezione contro il fumo passivo consente molte eccezioni in materia di tutela dei lavoratori e delle lavoratrici:

 

  • Le imprese della ristorazione possono essere autorizzate in quanto locali per fumatori, se dispongono di una superficie totale accessibile al pubblico non superiore a 80 metri quadrati.
  • Nelle sale fumatori separate, (cosiddetti fumoir) è possibile garantire il servizio.

 

 

Regolamentazioni in vigore nei cantoni

Poiché i cantoni possono emanare regolamenti sul fumo passivo che vanno oltre la legge federale, attualmente vige in tutta la Svizzera una pluralità di regolamenti diversi riguardanti il settore della ristorazione. In 11 cantoni vige esclusivamente la legge federale concernente la protezione contro il fumo passivo. Questi cantoni dispongono solo di una protezione minima contro il fumo passivo poiché continuano ad ammettere i locali per fumatori e i fumoir con servizio. In 7 cantoni i locali per fumatori sono proibiti ma sono ammessi i fumoir con servizio. Sono 8 i cantoni che tutelano completamente i loro lavoratori contro il fumo passivo, ammettendo solo fumoir senza servizio.

 

Sul sito web dell’Ufficio federale della sanità pubblica è reperibile un elenco, aggiornato mensilmente, delle leggi per la protezione contro il fumo passivo in vigore nei cantoni riguardo al settore della ristorazione. La cartina riassuntiva dei cantoni offre una panoramica sulle disposizioni cantonali.

Dal 1° maggio 2010, ai sensi della Legge federale concernente la protezione contro il fumo passivo è vietato fumare nei locali chiusi accessibili al pubblico cantoni sono competenti per l’esecuzione e per il perseguimento penale e possono anche emanare prescrizioni più severe.

 

Ecco (fr.) come procedere quando, malgrado il divieto, si continua a fumare negli spazi chiusi accessibili al pubblico.

 

Allestimento di sale fumatori negli edifici pubblici

La legge federale concernente la protezione contro il fumo passivo stabilisce le condizioni per l’allestimento di sale fumatori separate (cosiddetti fumoir). Tali condizioni sono reperibili sul sito web dell’Ufficio federale della sanità pubblica.

Fumo dei vicini

l fumo di tabacco è il più importante inquinamento dell'aria interna. Il fumo di tabacco degli appartamenti vicini causa anche situazioni spiacevoli nelle abitazioni private.

Il Lungenliga ha scritto in una lettera informativa come procedere in caso di conflitto.

La fondazione pro aere offre assistenza legale se necessario.