Attualità - Archivio

12.04.2016 | Attualità | Comunicati stampa

I farmaci contro l’asma, perché abbiano effetto, devono essere inalati in modo corretto. Da studi recenti, emerge che 6 persone asmatiche su 10 utilizzano i farmaci in modo sbagliato, soffrendo quindi di crisi che potrebbero essere evitate. La Lega polmonare informa sulla tecnica d’inalazione corretta perché se l’asma è controllata bene è possibile condurre una vita praticamente priva di disturbi.

Leggi tutto
01.12.2015 | Attualità | Comunicati stampa

Questa mattina i nuovi parlamentari sono stati accolti davanti a Palazzo federale da pacchetti di sigarette giganti che hanno offerto loro sigarette di gomma da masticare. È in questo modo che la Coalizione per una legge efficace sui prodotti del tabacco li ha resi attenti all’importanza di una legge incisiva sui prodotti del tabacco per la tutela della gioventù.

Leggi tutto
19.11.2015 | Attualità | Comunicati stampa

L’ex ministra del governo cantonale zurighese è stata eletta, all’Assemblea dei delegati, nel Consiglio direttivo della Lega polmonare Svizzera.

Leggi tutto
11.11.2015 | Attualità | Comunicati stampa

La Coalizione per una legge efficace sui prodotti del tabacco si dichiara delusa del messaggio del Consiglio federale. Quest’ultimo considera che gli interessi dell’industria del tabacco siano superiori alla salute pubblica, nonostante molti giovani continuino a fumare. Il Consiglio federale perde così l’occasione di varare una legge incisiva che consentirebbe di risparmiare centinaia di milioni di franchi.

Leggi tutto
10.11.2015 | Attualità | Comunicati stampa

In Svizzera circa 400’000 persone sono colpite dalla malattia polmonare cronica ostruttiva BPCO. Perché l’evoluzione della malattia si stabilizzi, è fondamentale intervenire con una diagnosi precoce e lo stop al tabagismo. A questo scopo, la Lega polmonare offre consulenze mirate per chi decide di smettere di fumare e in più, nel mese di novembre, effettua gratuitamente la misurazione della funzionalità respiratoria.

Leggi tutto
07.09.2015 | Attualità | Comunicati stampa

Una mozione (15.3548) del Consigliere agli Stati Hans Hess (PLR/OW) esige che il Consiglio federale rinunci al divieto di pubblicità previsto dalla nuova legge sui prodotti del tabacco, a causa della forza del franco. La Coalizione per una legge efficace sui prodotti del tabacco chiede alle Consigliere e ai Consiglieri agli Stati di respingere questa mozione. Il pregiudizio economico causato dagli effetti negativi del tabagismo e la salute dei ragazzi e degli adolescenti devono essere considerati superiori agli interessi dell’industria del tabacco.

Leggi tutto
25.08.2015 | Attualità | Comunicati stampa

Al momento attuale, un divieto generale di pubblicizzare i prodotti del tabacco incontrerebbe il favore della maggioranza della popolazione. I cittadini chiedono infatti norme più severe di quelle previste dal nuovo disegno di legge sui prodotti del tabacco. Un divieto generalizzato è importante perché i divieti parziali spingono le multinazionali del tabacco a investire in settori dove la pubblicità, le sponsorizzazioni e la promozione sono ancora permessi.

Leggi tutto
05.06.2015 | Attualità | Comunicati stampa

Il progetto della nuova legge sui prodotti del tabacco rimane insoddisfacente anche dopo la consultazione: gli interessi dell’industria del tabacco sono considerati superiori a quelli della salute pubblica. Le organizzazioni di promozione della salute e della prevenzione esigono che sia vietata ogni forma di marketing a favore del tabacco. È il solo modo in cui questa legge potrà veramente garantire l’anelata tutela della gioventù.

Leggi tutto
04.05.2015 | Attualità | Comunicati stampa

I bambini affetti da asma sovente praticano poca attività fisica, condizionati dalla paura della dispnea. Tuttavia, l’asma non è un motivo per rinunciare allo sport. Al contrario, i bambini in grado di tenere sotto controllo la propria asma non devono limitarsi nello sport.

Leggi tutto
24.03.2015 | Attualità | Comunicati stampa

Nella nuova legge sui prodotti del tabacco, il Consiglio federale intende lasciare invariata la libertà di affiggere pubblicità per il tabacco presso i punti di vendita. Analogamente, continua a consentire che l’industria del tabacco sponsorizzi festival open air. Questo tipo di marketing si rivolge soprattutto ai ragazzi e agli adolescenti, come dimostra una ricerca svolta nella Svizzera romanda. Quando sono stati presentati i risultati di quest’ultima, le organizzazioni a favore della salute e della prevenzione e la Federazione svizzera delle associazioni giovanili (FSAG) hanno richiesto di vietare in modo generalizzato il marketing del tabacco.

Leggi tutto